ELIZABETH BELLHOUSE FOUNDATION

NOTIZIARIO, Natale 1999

Cari amici,

Questa dovrebbe essere la Newsletter del Millennio che celebra la nascita, 2000 anni fa, diGesù di Nazareth. Ma questo particolare Millennio è più di tutto ciò. Segna infatti la fine dei2000 anni durante i quali molti di coloro che Lo seguirono fecero del loro meglio per portareavanti i "comandamenti" di Gesù. E' anche l'inizio di un'era nella quale dovremmo cambiarecompletamente la nostra attitudine verso la vita e il nostro modo di vivere, oppure lasciare cheuna mega-calamità distrugga l'intero ecosistema.

Qui devo per un attimo intervenire per chiarire un concetto dalla maggior parte compresomale: gli studiosi moderni sostengono che il Nuovo Testamento sia stato scritto una o piùgenerazioni dopo la morte di Gesù , e che sia stato manipolato per conseguire (soprattutto) ifini della Chiesa. Questa teoria è stata confutata dal 'Papiro di Gesù' , da Thiede e da Ancona,1996 (ISBN 0 297 6658 6), che sta per lasciarsi sfuggire un pezzo di antico papiro che Thiedetrovò in una piccola saletta della Biblioteca del Collegio di Magdalene (Oxford), che fa partedel Vangelo di Matteo. La sua data (AD 40 o prima) dimostra che i suoi primi lettoriconoscevano Gesù, che lo videro compiere miracoli, e lo sentirono predicare. Possiamo esseresicuri che un gruppo di persone abbia bruciato o gettato ogni cosa di qualità mediocre,inadeguata o in accurata che riguardasse gli insegnamenti di Gesù. Ogni cosa sopravissuta apartire dell' AD40 deve essere veritiera per via del fatto che loro, che ne erano a conoscenza,la consideravano meritevole di essere mantenuta. Di fronte a queste prove, nonostante il fattoche gli studiosi sostengano il contrario, ogni parola del vangelo deve essere ritenuta vera.

Possiamo studiare il vangelo confidando nella sua veridicità, e accettare il fatto che Gesù erastato educato in Egitto. Da altre fonti sappiamo che l'Egitto era a conoscenza di cose moltoimportanti; e che quando da adolescente, egli tornò alla sua terra natia, sbalordì gli ebrei'dottori... (che) erano stupefatti dalla sua sapienza...' (Luca 2:46-7).

Inoltre: lo zio di Gesù, Giuseppe di Arimatea, durante uno dei suoi viaggi per caricarecontenitori dalle miniere della Cornovaglia, portò Gesù in Inghilterra. Tutto ciò sembraabbastanza probabile considerando il tipo di persona che era Gesù. (Ciò che egli era èimportante per la Elizabeth Bellhouse Foundation (la EBF) per il suo lavoro e il suo risultato:Vita Fons II (che sembra essere unico e senza prezzo), in quanto basato sulla comprensionedei suoi insegnamenti.

Ciò che risulta particolarmente pertinente è il fatto che (come fa Vita Fons II) i vangelitrattano l'interconvertibilità dell'energia e della materia. Essi contengono anche preziosicommenti sulla capacità dell'Energia di trasformarsi in Materia fino al punto che i primicristiani curavano tutte le malattie che venivano loro (Atti 5:16). Inoltre, queste persone eranocompletamente devote-- anima corpo e spirito-- a qualcosa che tendeva a scapparci. (Ciarriverò tra un attimo. E, lo enfatizzerò appositamente).

La maggior parte dell'insegnamento di Gesù proveniva dalla conoscenza degli egiziani, chevenne da Hermes Trismegistus, che si diceva avesse grandi conoscenze di (1) divinità, (2)archetipi (1), (3) corpi divini, (4) di uomini e (5) di Natura. Questo uomo dalle conoscenzefenomenali si disse che era arrivato in Egitto "dall'Ovest". E da quanto noi sappiamo e dalbuon senso, l'Ovest dell'Egitto, è la costa Atlantica e le sue isole.

 La terra verso 'l'Ovest' (da cui Hermes Trismegistus venne in Egitto) era famosa per la densitàdi monumenti megalitici, la più grande concentrazione dei quali si trova nelle isole britanniche.Ciò che importa per il Brettone odierno (qualsiasi cosa che renda la vita più semplice) nonavrebbe avuto alcuna importanza per Gesù. Fu ciò che gli uomini megalitici studiarono (lerelazioni tra uomini e divino, i suoi seguaci e la Natura) che ci ha permesso di trattenere lagiovinezza della cui nascita siamo felici di celebrare l'anniversario dei 2000 anni.

Gesù, con la sua sete di conoscenza, sembra avesse passato del tempo a Glastonbury(Somerset)-- una città costruita su uno dei 'segni' dello zodiaco gigante da gente che hainteressi molto globali. Questo segno particolare descrive una fenice che fa segno con unalinea che parte dal seno per indicare il nido in cui porrà a giacere le uova (2). Si dice che Gesùabbia costruito una cattedrale nella quale si trovano, adesso, le fondamenta dell' Abbaziadistrutta. Se Egli costruì una cappella in questo luogo dedicato alla resurrezione, Eglidovrebbe essere stato mosso profondamente dalla conoscenza megalitica dell'uomo. Allostesso modo Egli non solo tentò di assorbire l'atmosfera del luogo, ma anche di acquisirequanta più conoscenza possibile dalla gente tra cui venne non solo Hermes Trismegistus, maanche il mitico Orfeo. Un uomo che aveva un rapporto così significativo con la Natura che dilui fu detto:

'Gli alberi si svegliarono e lo conobbero,
e ciò che era selvaggio andò verso di lui'.

In altre parole, non solo Orfeo potè superare la 'paura dell'uomo e il timore per l'uomo' (Gen9:2) che divenne generale dopo il diluvio ma egli ebbe anche la capacità di riportare in vita ilregno vegetale dallo stato di shock nel quale era stato sepolto dopo la 'Caduta ' dell'uomo.

 E' chiaramente messo in chiaro nella Genesi che la Caduta dell'uomo dalla grazia fu sentita intutti i regni della Natura. Ci sono prove che dimostrano che questo fatto pesò molto nellamente di Gesù. Si può supporre che avesse un peso anche nella mente umana. La qualità dellarisposta che Orfeo 'la lira a sette corde' fu in grado di dedurre da minerali, piante e animali futale che l'acqua scorresse verso l'alto per essergli vicino, le montagne chinarono le loro cimecanute e, per la loro felicità, gli animali abbassarono non solo le loro difese per essergli vicino,ma anche le loro aggressioni tra specie, quindi, amici e nemici, tutti gravitavano attorno a lui.E gli 'alberi si svegliarono. Ma ci fu una cosa che battè Orfeo. Pur avendo egli dato ogni cosapossibile, non riuscì a re-instaurare la 'vita eterna' quindi la Morte prese piede. Tuttavia: nelsignificato più profondo della conquista di Orfeo, c'era la Resurrezione.

Orfeo fu in grado di ripristinare elementi dell'Atonement che è caratteristico del miticoparadiso nel quale il Creatore pose la specie umana quando egli per iniziare 'lo creò...' conpotere sopra ogni cosa vivente (Gen 1:26-27). E' eccitante che la scienza del ventesimosecolo stia appena iniziando a dare i primi sguardi all'esistenza del 'potere' del tipoutilizzato da Orfeo.

Misure molto accurate sono state fatte sulle costruzioni dell'uomo megalitico. Usandole, KeithCritchlow ('Time Stands Still', ISBN 086092 039) mostrò che i cerchi megalitici incorporanodelle geometrie molto avanzate (geo-metria: misurazione-della-terra). Knight & Lomas('Uriel's Machine', ISBN 0712 80071) dimostrano che gli uomini megalitici hanno studiato ilparadiso in un ambiente molto particolare creato dai laboratori. Platone scrisse unadissertazione su ciò che egli chiamava 'il numero nuziale'. Questo numero è incorporato neltriangolo 'Pitagorico' che riappare ancora e ancora nelle costruzioni megalitiche (2000 anniprima che visse Pitagora). I numeri che cita lo collegano alla durata della gestazione umana, inproporzione, e in relazione dell'uomo con l'intero ambiente.

Gesù di Nazareth, quell'uomo brillante, deve aver considerato il fatto che gli uomini megaliticiavessero portato avanti una ricerca di valore. Per quale altro motivo avrebbe dovuto visitare laBretagna, passarvi del tempo, e immergersi nell'atmosfera che l'uomo megalitico aveva creato?Quando cominciò il suo sacerdozio aveva acquisito molta più conoscenza di quella riportatacidirettamente nel Nuovo Testamento. (Gli Evangelisti ci raccontano che Egli impartivainsegnamenti avanzati in privato).

Attorno all'AD70 i romani saccheggiarono Gerusalemme e i soldati romani uccisero ognicristiano sul quale poterono mettere le mani. Fu un olocausto. Come risultato avvenne chel'immensa conoscenza che Gesù aveva impartito andò perduta. Ma non si può dire che non fupossibile recuperarne una parte seguendo i Suoi passi e studiando in profondità i megalitici eOrfeo.

La Chiesa che fu fondata negli anni successivi all'olocausto dell'AD 70 sicuramente non seguìla pista della conoscenza esoterica. Egli insegnò. 'Miracoli' (risultati dalla conversionedell'energia in materia santificata) sono stati indubbiamente molto rari per 2000 anni. Ma neglianni precedenti l'AD 70 la capacità dei cristiani di guarire era totale. Mai prima, o fino a quelmomento, una forma di guarigione si avvicinò a quella praticata dai Primi Cristiani.

Questa è una cosa di cui dovremmo essere consapevoli. Ma ce n' è un'altra: dopo l'AD70 iCristiani fecero qualcosa di cui il mondo intero ha ragione di essere grato. Pur avendo essiperso tutta la conoscenza della metodologia insegnatagli da Gesù essi rimasero completamentedediti nel loro desiderio di fare ciò che egli domandò loro: dare aiuto ai sofferenti. Essi sioccupavano dei sofferenti con tutte le loro forze. E tutto ciò diede colore ai loro vibrafoni. Illoro dichiarato amore per Cristo rese ancor più potenti i loro vibrafoni e il livello dei lororisultati.

...Ma, una intera sezione di scienza moderna ha stabilito che il tipo di vibrafoni che fuoriuscivadal cuore e dalla mente dell'uomo, andava ad intaccare il comportamento di ogni cosa nelmondo. Ad esempio: la scienza del ventesimo secolo sta raggiungendo una realtà che faeco a quella istituita da Mosè nei capitoli di apertura della Genesi: i vibrafoni umaniaffettano ogni cosa nella creazione. Quindi: secondo le scoperte della scienza più avanzata, ilrichiamo delle Chiese Cristiane ai propri membri per dare assistenza a coloro che si trovano indifficoltà avrebbe raddolcito l'effetto su un ecosistema che è stato così incessantementeesposto ad ogni sorta di blasfemia, aggressione, e violenza, le cui forze naturali portarono allafine di quel pre-Flusso Reale che i vibrafoni dell'uomo avevano costruito. --Virtualmente ognicosa vivente sul pianeta è stata eliminata. Quella calamità totale fu il risultato dei 'pensieri di(un gruppo di persone) i cui cuori erano continuamente malvagi' (Gen 6:5). Solo un piccolonumero di persone sopravvisse: coloro che erano giusti, e perfetti al punto che la loro discesaavrebbe permesso la Caduta di Adamo ed Eva. (Tutto ciò fa parte della storia, e sarebbe statoa conoscenza di coloro che erano stati educati da Gesù).

Il suo comandamento verso i suoi seguaci a guarire i malati (Matteo 10:8; Marco 6:10-13;Luca 9:2; 9:6; 10:1-9) fu sempre affiancato da istruzioni per tramandare ciò che Egli avevainsegnato-- che era (1) amare Dio con tutto il proprio cuore e la propria anima la propriamente e forza e comprensione; e (2) amare il proprio vicino (e questo Gesù lo mise in chiaro,significava ognuno ed ogni cosa con cui qualcuno avesse contatto) con intensità ed incessanteattenzione che si può dedicare agli interessi di qualcuno. E' giusto dire che un gran numero diCristiani ci hanno provato veramente-- in particolar modo verso gli esseri umani.

Ora, supponendo che fosse vero-- e probabilmente lo era-- che ai tempi in cui Gesù nacque gliuomini avevano ricominciato ad essere cattivi, un altro grande disastro era in agguato,secondo i ritrovamenti della scienza moderna il fatto che un certo numero di persone fecedel proprio meglio per soccorrere i malati e i bisognosi, lo avrebbe evitato.

E' meglio reprimere il riso verso la credenza dei primi Cristiani che la fine del mondo eravicina. Ma i fatti storici e la scienza suggeriscono che la loro credenza fosse corretta. Coloroche avevano implicazioni con i ritrovati scientifici del ventesimo secolo sono consapevoli delfatto che ciò che L'onnisciente disse ai suoi seguaci avrebbe prevenuto una mega-catastrofe.

Qui dobbiamo fare una nota con attenzione: i seguaci di Cristo avevano fatto più che evitaretutta l'Ostilità, Aggressione e Crudeltà: essi si erano attivamente occupati dei sofferenti e dimigliorarne le condizioni. Quindi: nel cambiare il modo di vivere di coloro dell'era deiPesci, è giusto supporre che Gesù fece, indubbiamente, salvare il pianeta da un grandedisastro.

Noi ora stiamo uscendo dall'Era dei Pesci (il cui simbolo è un Pesce) e stiamo entrandonell'Era dell'Acquario: Era simboleggiata da un uomo che porta un vaso di acqua sulle spalle elo fa gocciolare nella bocca aperta di un pesce assetato. Questo simbolo ci mostra Anthropos(l'uomo tipico) che dà al Pesce (simbolo che fu equiparato alla Cristianità) una misura di acqua(Consapevolezza) che il pesce è molto desideroso di avere. Quindi il simbolo per l'Era nellaquale stiamo entrando ci dice che : l'uomo sopra-fisico revoca un effetto notevole sullaCaduta: una consapevolezza deteriorata. (non sono solo 'gli alberi' che sono sotto shock.Anche la razza umana lo è).

Ora ci apprestiamo ad affrontare un'altra catastrofe. E lo sappiamo. Ed inoltre siamoconsapevoli di poterla sistemare. Il clima si è destabilizzato. I terremoti-- che sono eco dellanostra violenza-- abbondano. Gas chimici letali e vibrafoni sintetici inquinano l'aria, acqua esottosuolo. E l'uomo che era stato creato con potere sopra ogni cosa osserva sospettosamenteun disastro di dimensioni abnormi che non riesce a gestire.

A questo punto della crisi, sapendo che sta rischiando la sua reputazione come scienziato,Jung scrisse: '... la trasformazione ebbe inizio nell'era storica e lasciò le proprie tracce con ilpassaggio dell' eone del Toro in quello dell'Ariete, e poi da quello dell'Ariete nei Pesci, il cuiinizio coincise con la nascita della Cristianità. Ci stiamo ora avvicinando ad un grandecambiamento che può essere atteso all'entrata del punto della primavera nell'Acquario (cheaccadrà nell'anno 2001)... Sono, ad essere sincero, preoccupato per tutti coloro cheverranno presi impreparati dagli eventi in questione... ritengo mio dovere fare ciò cheposso per questa causa...' (3). Oltre al fatto che, quando tutto ciò fu pubblicato, Jung dovetteprendere coraggio a quattro mani, nessuno mai lo aveva preso per un lunatico.

Consapevolmente o no, ci sono altre persone che oltre a Jung ritengono di avere il compito difare il possibile per mutare la reazione dell'uomo al Cambiamento: cambiare il proprio aspetto:cercare di assicurarsi che la calamità che ci sta osservando(4) e che sta ora causando grandepreoccupazione, passi. Di questi, la EBF è solo una. La sua comprensione non è in conflittocon quegli scienziati che vogliono chiudere con l'Era precedente, ad esempio Dr. RupertSheldrake e il Professor Peter Russel, e neppure con le scoperte di Monty Roberts -- 'L'uomoche ascoltava i cavalli' (ISBN 0 09 180206 7), il cui lavoro ha un effetto diretto su ciò cheOrfeo compì e che Gesù comandò ai Suoi seguaci di fare. (daro' una spiegazione, ma prima--devo ripetere che tutto ciò che esiste in natura fa eco alle condizioni intrinseche all'essereumano-- ).

Il padre di Monty si guadagnò da vivere 'rovinando' i cavalli. Pochi sono a conoscenza dellebrutalità sconcertanti che si verificarono durante questo processo-- fu talmente estremo chealcuni cavalli furono uccisi. Tutti furono rovinati nello spirito. Invece di rischiare più di esserepicchiati, battuti, frustati, essi resistettero per settimane, fecero del loro meglio per capire ciòche si desiderava da loro. (tutto ciò era molto difficile per un cavallo, il cui cervello èparticolarmente piccolo). Il padre di Monty diede lo stesso trattamento a suo figlio. Il bambinofu costantemente percosso. Un giorno andò a cercare conforto dai cavalli di suo padre--escoprì che , come lui, essi (classificati come immorali da suo padre) anch'essi, cercavanoamicizia e comprensione. Da quel momento in poi egli 'ascoltò' i cavalli. Ciò che scoprì(questo sono io che parlo-- non Monty) fu ciò che Orfeo sapeva già. Qualcosa che Gesù avevadetto ai suoi seguaci. Qualcosa che San Paolo aveva percepito--qualcosa che, da ragazzinosedicenne, mi venne rivelato. Il quadro generale è questo...

Come gli egiziani sapevano, ogni cosa deriva da 'La Parola'. Orfeo e San Giovanni dissero lastessa cosa: ogni cosa deriva e contiene da 'La Parola'.

Le parole sono energia intenzionalmente scaltra. Quindi: noi e la creazione esistiamo, comeoggetti materiali, come energia divinamente scaltra. Questo presuppone che l'Energia puòdiventare Materia--che, essendo 'intenzionale'--contiene una Decisione intrinseca. Gesù disseai suoi discepoli quale doveva essere quella Decisione: ama Dio e il tuo 'vicino'.

L'uomo del ventesimo secolo sa (di sicuro) che la materia e l'energia sonointerscambiabili--abbiamo come prova il potere nucleare. L'uomo non è stato creato percondurre una vita agiata. Egli fu creato per rappresentare Dio in tutte le altre forme dicreazione, e dato che Dio è un emissore di Energia ed energia intenzionale, l'uomo dovrebbeessere emissore di energia ed avere uno scopo preciso--che dovrebbe essere quello di crearele condizioni 'sulla Terra' che fanno eco a quelle 'in Paradiso' . In qualche modo è cascatomale--in quanto, invece di una Unità di Terra e Paradiso, il suo cuore e la sua mente,emettono vibrafoni letali: ogni creatura muore. Anche se c'è qualcosa di profondamentesbagliato, l'uomo Occidentale ha migliorato l'amperaggio della sua energia letale, e nega chesia possibile conoscerne la causa, l'Essere Supremo, o la fine a cui dovrebbe aspirare.

Per fortuna la fine di questi concetti errati è vicina. In parte perché il lavoro della EBF dimostral'esistenza di una interconversione benefica (tra energia e materia) verso tutti i quattro regnidella Natura: minerale, delle piante, animale e umano. Ma c'è molto di più. Tra gli scienziatimoderni Rupert Sheldrake ha stabilito che la scienza materialistica non è corretta; Herbert Benson MD che l'uomo è legato a Dio'; il Prof. Karl Pribram che esistono altre realtà oltrela materia (per esempio l'uomo esiste come creatura dell'anima e dello spirito come anche delcorpo). I Professori Peter Russel, Colborn, Dumanoski, Myers (e molti altri) hanno stabilitoche ci è rimasto pochissimo tempo per agire' Il signor Alister Hardy FRS 'stabilì che ildesiderio dell'uomo di stabilire una interfaccia efficace con Dio è tanto insistente quantoquella del bisogno sessuale. I professori Jahn e Dunn (dell'università di Stamford) e il lavorodi 30 anni presso il Laboratorio di Ricerca sulla Coscienza dell'Università del Nevada hannodimostrato che il comportamento della Natura fa eco alla reazione emotiva dell'uomo ealle sue intenzioni mentali. I vibrafoni emessi dall'uomo, sottoscrivono i professori Bohm eWeber, sono assorbiti in 'una terra che va oltre il tempo' '--una (sovrafisica) totalità nellaquale disposizioni fisse (come la Spietatezza, l'Aggressione, e la Violenza) sono imposte, edalle quali , senza cura per Spazio e Tempo, essi sono proiettati, e in cui quelle disposizioni(maligni di ogni genere) si collegano tra loro'. Questo significa che le azioni e i vibrafonidell'uomo sono tra loro amalgamati, e questa amalgama procura la qualità della realtà(materiale) nella quale egli vive. Ciò è quanto gli antichi egiziani insegnavano, ciò cheprovocò l'inondazione e la caduta di coloro al cui amperaggio sempre crescente siamosoggetti.

E' chiaro il punto in cui ci troviamo. O prenderemo a cuore tutta questa conoscenza o saremoresponsabili dello sviluppo di una mega calamità. E' chiaro che abbiamo bisogno diricominciare da capo. Gesù Cristo diede ai suoi discepoli la conoscenza di come cominciare dacapo tant'è vero che divennero persone nuove che guarivano TUTTI gli ammalati cheandavano da loro per essere guariti.

Da dove cominciare? Dall'inizio naturalmente! Tenendo conto che il lavoro dell'uomo è quellodi rappresentare Dio nella Sua Creazione. Dobbiamo quindi tenere a mente che il Gesù Risortodisse ai suoi discepoli di andare nel mondo e predicare il vangelo ad ogni creatura (Marco16:25): (per esempio lasciare l'impronta sui sensi di ogni essere umano che si è alla finesvegliato in merito al fatto che lui, e solo lui, può creare una Unità di Cielo e Terra E, inoltre,che è colui che deve impegnarsi al massimo.

Per milioni di anni l'uomo ha soggiogato i cavalli, li ha picchiati senza pietà, speronati fino afarli sanguinare, utilizzando metodi barbari per esercitare controllo su di essi, facendolilavorare oltre misura, e, spesso, facendoli morire di fame, e mangiandoli. E ancora è vero diredi loro ciò che abbiamo detto dell'altra emissione della Parola : Gesù:

"sei sceso in una profonda ignoranza,
ma non sei stato contaminato da niente.
Sei quindi precipitato in una grande irragionevolezza,
e il tuo recupero (del giardino dell'Eden) rimase.
(5)

Il cavallo ci sta dicendo che - pur essendo l'unico a mostrarla--la nobiltà non è estinta.

Monty Roberts sapeva la verità quando i cavalli distrutti e senza amicizia di suo padreoffrirono conforto al bimbo di 7 anni che strisciava cercando consolazione. -Loro, gliincontaminati, reagirono ai bisogni del bimbo con conforto. San Paolo era a conoscenza diun'altra verità sulla natura quando scrisse: 'tutto il creato è in punta di piedi, e finge unsorriso e aspetta il primo accenno da parte del Figlio-di-Dio' (Rom. 8:19 & 22, 23) - infondo tutta la Natura sa più dell'uomo. Perfino io sapevo una verità di essa quando, all'età di16 anni, ho sentito la voce della Natura senza speranza che piangeva disperata quando pianseper il 'cibo' di cui aveva bisogno e che capiva che non avrebbe avuto: il nutrimento spiritualeche l'uomo avrebbe dovuto procurarle-- che Antropo procurerà durante la prossima Era--che San Giovanni disse che Gesù Cristo vi diede una grande importanza. Non solo dobbiamonutrire ogni creatura nel paradiso: dobbiamo anche preservarlo dal male. Tutto quanto è'male' può venire solo da un posto: i nostri cuori.

Non dobbiamo solo mantenere puri i nostri cuori: dobbiamo anche indirizzarli a lavorare percostruire una eco del Giardino dell'Eden: una 'Città (fatta) Santa' in cui non esistono dolore,né malizia, o pensieri cattivi.

Sappiamo abbastanza per cominciare, e sappiamo dove cercare di più. E Abbiamo (per graziadi Dio) Vita Fons II--la seconda fonte di Vita -che incrementa la Consapevolezza a tutti ilivelli di conoscenza: corpo anima e spirito e cervello, emozioni e mente.

Se pensassimo in questo modo potremmo dare il via a delle condizioni di vita in cui non cisono né afflizioni, né malizia o pensieri cattivi. E' ciò che Dio desiderava dai Suoi seguaci.

Come sempre la mia vita è dedicata alla creazione di Dio e al servizio di Cristo.

Che voi e i vostri cari passiate uno splendido Natale.

I preparati Vita FonsII non hanno proprietà mediche.
Raggiungono il loro effetto risvegliando la consapevolezza della Perfezione
e delle Possibilità intrinseche,di cuil'umanita è Consapevole da migliaia di anni.

© Elizabeth Bellhouse Foundation1999


Gli stampati di questi Notiziari (in Inglese, Francese e Italiano) sono disponibili al sottoindicato indirizzo, gratuitamente. (Una busta con francobollo e Vs. indirizzo prestampato ci aiuterebbe). Per avere il nome del distributore locale di Vita Fons II, prego spedirci un

e–mail con il vs. nome e indirizzo completi

o scrivere a:

The Elizabeth Bellhouse Foundation,
Combe Castle, Elworthy,
Taunton, Somerset,
England TA4 3PX.

Natale 2000
Pasqua 2000
Natale 1999
Vita Fons II
La Fondazione

(1) 'Archetipi' appartengono ad una realtà psicologica dalla quale dipende il mondo fisico per forma e significato. Ad esempio essi sono precursori delle lorocontroparti fisiche. Essi contengono proprietà rigenerative necessarie per l'evoluzione.

(2) I simboli mediano tra la mente universale e il potere della ragione umana e le facoltà organizzative esterne, basate sui sensi. Abbiamo qui la preparazionealla resurrezione.

(3) Collected Works 10, paragrafi 589-90 (Mia enfasi)

(4) Riferisce al GEO-1000 su sei web in tutto il mondo, incluso www.unep.org/unep/eia/geo 2000 e www.grid2,cr,usgs.gov/geo2000.

(5) Pagina 263, 'The Nag Hammadi Library', ISBN 0-06-066934-9.


Gli stampati di questi Notiziari (in Inglese, Francese e Italiano) sono disponibili al sottoindicato indirizzo, gratuitamente. (Una busta con francobollo e Vs. indirizzo prestampato ci aiuterebbe). Per avere il nome del distributore locale di Vita Fons II, prego spedirci un

e–mail con il vs. nome e indirizzo completi

o scrivere a:

The Elizabeth Bellhouse Foundation,
Combe Castle, Elworthy,
Taunton, Somerset,
England TA4 3PX.

Natale 2000
Pasqua 2000
Natale 1999
Vita Fons II
La Fondazione