ELIZABETH BELLHOUSE FOUNDATION

NOTIZIARIO, Natale 2000



Cari Amici,

Pochi hanno compreso che "l'insegnamento" di Cristo consisteva nel trasmettere un magistralesunto della Scientia Sacra (scienza sacra o "Scienza Maestra") che era stata oggetto delleriflessioni dei più importanti pensatori del mondo per migliaia di anni prima che Lui facesse lasua comparsa sulla scena. Tuttavia — e qui sta il punto — senza il resoconto delle Sueinnumerevoli dimostrazioni non saremmo mai stati in grado di affermare (come invecepossiamo fare) che l'ideale può diventare realtà tanto da rendere possibile il raggiungimento diuna vita perfetta e completamente appagante, libera da ogni minaccia e calamità.

I Vangeli sono costituiti da testimonianze tramandate grazie a persone che hanno rischiato lapropria vita per evitare che il ricordo della vita di Gesù Cristo e delle sue "opere" andasseperduto per sempre. Erano inoltre persone che, come Lui, hanno continuato a forniredimostrazioni che la Scientia Sacra esiste.

Ma perché tutto questo impegno? Perché costoro, vissuti duemila anni fa, erano determinati avedere riconosciuti i Suoi sforzi. Perché, diversamente da noi, avevano la capacità di vedere laverità. Grazie a loro, tutti possono trovare nel Nuovo Testamento sufficienti elementi perinterpretare la scienza di cui si è servito Gesù. Elementi che non sono nemmeno difficili daidentificare.

Vi si possono distinguere tre temi principali. Primo: il resoconto della vita di Cristo. Secondo:la storia della Chiesa agli albori. E terzo: la teoria e l'applicazione della Scientia Sacra.Nell'"Apocalisse" (1), l'ultimo libro del nuovo testamento, ci viene rivelato che Dio (che avevaannunciato a Isaia che il suo Verbo — Cristo — avrebbe trionfato (55:11)) annuncia la venuta diun tempo nel quale sia la condizione umana che le condizioni di vita di tutte le cose sarannocosì meravigliose che non sussisterà nemmeno la più piccola macchia.

I concetti principali sono: (1) Sotto ogni punto di vista, Gesù Cristo ha vissuto la sua vitamortale come avrebbe dovuto. (2) L'umanità determina la qualità della vita di ogni esserevivente. (Se l'uomo si dedica alla vita, al benessere e alla felicità nel suo complesso, la Naturafarà lo stesso. Ma se l'uomo è duro di cuore e concentrato su se stesso, la natura dimostrerà altrettanta durezza. Le verità è questa: la mente dell'uomo crea le condizioni (che in ultima analisipossono essere sintoniche o dispensatrici di morte) della qualità della vita sulla terra.

Il concetto di "sintonia" è trattato nella Genesi: Eva cessa di avere come priorità il benessere della creazione e Caino uccide Abele (quando la rileggiamo questo passaggio è bene ricordare questa verità ormai riconosciuta: "La storia si ripete"). La Genesi prosegue: già sapendo quello che Caino ha commesso, Dio gli domanda: "Dov'è Abele, tuo fratello?". Aggiungendo al delitto la menzogna e l'insolenza, Caino risponde: "Non lo so. Sono forse il guardiano di miofratello?" (Genesi 4:9). La risposta è: "Sì. In quanto fratello maggiore era suo dovereoccuparsi di Abele: affinché egli fosse in grado di offrire a Dio "primogeniti" e "il loro grasso",ovvero i frutti più preziosi della sua dedizione e del suo lavoro, oltre che la prova dellacapacità di sopravvivere delle sue greggi.

Per quanto riguarda il rapporto dell'umanità con il creato: il nostro compito è quello diprenderci cura di "ogni essere vivente che striscia sulla terra". (Genesi 1:28). Non dobbiamosfruttarla, ma "popolare la Terra e soggiogarla". Noi, "creati a immagine e somiglianza"(Genesi 1:27) di Dio, che è infinitamente paziente, compassionevole, comprensivo e sensibilealle nostre esigenze, dobbiamo a nostra volta dimostrarci infinitamente pazienti,compassionevoli, comprensivi e sensibili alle esigenze della natura. La prima delle quali èservire Dio — come faceva Abele. L'umanità deve restituire alla Natura un fattore vitale che(come Abele) ha perduto senza avere alcuna colpa. Nessun "essere vivente che striscia sullaterra" deve essere privato della vita e dell'opportunità di potere offrire a Dio i frutti del suosoggiorno sulla terra, così come Caino ha privato della vita Abele. Tutta la Natura devepervenire all'armonia spirituale con Dio.

L'umanità è un disastro. L'uomo ha ripudiato il proprio compito e ha sottratto alla Naturamolte opportunità di raggiungere la sintonia con Dio. Non ammettendo nessuna di queste colpe, l'uomo sta soffocando la Natura.

All'uomo viene detto: "Puoi stare meglio senza perdere tempo e denaro con dottori, specialisti,ipnoterapisti o pasticche — e senza esporti a pericolosi e spiacevoli effetti collaterali" (2). Ladifferenza tra questo approccio e quello che Cristo ha insegnato è evidente: mentre Cristo hapredicato l'altruismo, la concentrazione sulle prestazioni del corpo rafforza la causa alla basedella disastrosa Caduta di Eva: l'egocentrismo. Ma se un numero considerevole di persone vivesse nel modo in cui ha vissuto Gesù,innescando un processo di altruismo a catena, l'intero ecosistema fiorirebbe e darebbe frutto —il mondo vivrebbe la propria vita esattamente come ha fatto Cristo — e come Dio ha stabilito.

Il modo in cui Gesù ha vissuto dovrebbe costituire il punto di riferimento per tutti coloro chedesiderano trasformare il reale in ideale. Ogni aspetto della nostra vita dovrebbe essere vissutoin base alle leggi di una scienza teocratica. I primi cristiani erano partiti bene mettendo in essere la Scientia Sacra e integrando le sue leggi in tutti gli aspetti della vita quotidiana, mentrei soldati romani li massacravano.

E' probabile che a questi soldati fosse stato anche ordinato di distruggere tutti i libri cristiani egnostici che riuscissero a trovare in Egitto. Se qualche sconosciuto non fosse riuscito anasconderne alcuni nei pressi di Nag Hammadi, l'uomo moderno avrebbe perso qualcosa dimolto prezioso, poiché i quei documenti rivelano "una consapevolezza dell'esistenza ... di cuicoloro in grado e desiderosi di cimentarsi con tali questioni fondamentali dovrebbero tenereconto ...", come afferma James M. Robinson(3). Quali questioni fondamentali? Argomenti rilevanticome il declino spirituale, la violenza, il dolore, la perdita, la malattia e la morte.

Cristo ha parlato di un Dio di infinita pazienza, compassione e comprensione. Un esseresensibile a tutte le nostre esigenze. Ogni volta che noi non ci comportiamo con gli altri comeLui fa con noi, Egli (Gesù Cristo) non vede l'ora di sentirci dire "Perdonami"! per abbracciarcie sostenerci nello sforzo di diventare quello dovremmo veramente essere.

Cesare governavaper mezzo della forza bruta. Il Dio dei cristiani governa perché noi sappiamo che Egli èmeraviglioso. In un certo senso si tratta della stessa differenza che intercorre tra il modo in cuila medicina ortodossa, da un lato, e Vita Fons II, dall'altro, trattano il corpo malato. Se c'è unproblema fisico, la medicina ortodossa vi si oppone fisicamente. Al contrario Vita Fons II,migliorando il legame di ciascuno con il proprio nucleo divino, favorisce il processo diraggiungimento della perfezione dell'Intero Essere.

Sebbene la medicina sia riuscita a identificare delle cure, spesso quando l'organismo ha unproblema, lo aggredisce con un prodotto chimico (o con un batterio o un virus) e, diconseguenza, il corpo — entità complessa — subisce inevitabilmente un trauma. Spesso di tipoirreversibile. Ogni anno 1,17 milioni di persone vengono ricoverate in ospedale a causa dimalattie di origine "iatrogena" (ovvero provocate dai medici). Chi non si assoggettava alpotere di Cesare e non pagava le tasse, veniva punito, messo in schiavitù, umiliato, frustato ocondannato a morte. Se l'organismo viene traumatizzato da un trattamento allopatico, sviluppaun trauma iatrogeno. E' molto difficile, e spesso impossibile, sfuggire alla tentazione diassumere altri farmaci per contrastare "gli effetti collaterali" del trattamento precedente. Oltrea venire aggredito dai farmaci, il corpo può essere ridotto in schiavitù.

Se si rendeva necessario un intervento o se qualcosa non andava, Gesù risolveva il problemagrazie a un'energia, che, secondo la parola di Dio, discende dal "trono di Dio" come un fiumein piena che unisce il centro da cui Dio governa al mondo fisico e tutto ciò che questocomprende. Attingendo a questo flusso sacro, Gesù ha nutrito migliaia di affamati; ha curato migliaia diammalati; ha fermato una tempesta mentre una barca stava per affondare e l'ha portata insiemea tutto ciò che conteneva (compresi i suoi discepoli esausti) alla meta prevista; ha persinotrasformato l'acqua in vino affinché uno sposo non venisse umiliato di fronte ai propri ospiti.Qualunque cosa servisse, Egli era pronto a metterla a disposizione. E la necessità era ovunque,in particolare tra i poveri ammalati e affamati o tra gli intellettuali poveri di spirito — o meglioanoressici, in quanto i loro ragionamenti, le loro ipotesi e le loro aspettative non generavanosintonia, bensì al contrario provocavano debolezza e morte.

L'esercito invasore di Cesare aumentava le tasse per potere preservare i propri palazzi e farprosperare l'imperatore nel lusso. Gesù si preoccupava solo delle necessità fondamentali dellavita: un posto dove passare la notte e qualcosa da mangiare; o, se ne aveva bisogno, unmantello o un paio di sandali.

La medicina allopatica ci spinge a spendere tali cifre per i farmaci e per i servizi forniti che lapolizia, le strade, le ambulanze, i vigili del fuoco, i trasporti, l'istruzione e la cultura vengonosacrificati. I primi cristiani ebbero l'intelligenza di comprendere che Gesù poteva fornire loroqualsiasi cosa fosse necessario sia per soddisfare le esigenze immediate sia per favorire losviluppo e il benessere futuro.

San Pietro non tollerava l'avarizia. Senza chiedere nulla in cambio, i Primi Cristiani guarivano "tutti" gli ammalati e i sofferenti provenienti dalle città vicine a Gerusalemme (Atti degliApostoli 5:16). Tutto ciò che chiedevano era un po' di cibo, un riparo per la notte e, senecessario, qualcosa da indossare al posto dei propri indumenti ormai logori. Come per Gesù,anche nel loro caso le necessità venivano soddisfatte da coloro che loro stessi avevano aiutato,finché le cose non precipitarono. La folla reagì all'arresto di Gesù facendo ritorno dai vecchileader: quei farisei che lo volevano morto. Sebbene i farisei ottennero ciò che volevano, i PrimiCristiani non si arresero e (grazie all'intervento dello Spirito Santo) ebbero la loro rivincita,predicando la Sua parola e preservandola per i posteri. — E facendo di noi i loro eredi.

Forse noi, che consentiamo alla paura delle malattie, alla sete di denaro, al desiderio dellaconoscenza e alla brama di potere di controllare le nostre azioni e che abbiamo relegato Dio aun ruolo secondario nelle nostre vite, non siamo interessati a questi temi fondamentali, né allacreazione di condizioni utopiche sulla terra. Dovremmo invece essere molto interessati aqualsiasi cosa sia in grado di fornire un aiuto sostanziale, poiché oggi è ormai certo che lamedicina allopatica è troppo insensibile (nei confronti del corpo umano e di quello deglianimali) e che la Natura (in generale) non potrà supportare a lungo l'egocentrismo dell'uomo Parlando dei cambiamenti climatici e del mantenimento dell'omeostasi del pianeta (ovvero deiprocessi fisici che contribuiscono a mantenere invariato l'equilibrio ambientale), il famososcienziato Peter Russell sostiene che l'uomo ha a disposizione "solo qualche decina d'anni" pertrovare una soluzione. In una lettera al Daily Telegraph (9.9.00), il Professor Sir Tom BlundellFRS, Presidente della Royal Commission on Environmental Pollution, scrive: "Abbiamo menodi cento anni per rimettere le cose a posto. Tra un secolo sarà già troppo tardi". Come ho giàsottolineato: se la creazione di condizioni di vita utopiche non ci interessa, dovremmo almenorenderci conto che i problemi di oggi minacciano il futuro dei nostri figli.

L'adozione della Scientia Sacra ci consentirebbe di evitare di commettere errori nel modo in cui affrontiamo i problemi di inquinamento, sterilità, malattie, dipendenza dalle droghe e debitosu scala nazionale; la terra è così improduttiva che, per riuscire a farvi crescere qualcosa, ènecessario utilizzare fertilizzanti chimici — di cui la terra poi non riesce più a fare a meno; ilbestiame è indebolito, tanto da non essere in grado di affrontare la minima esposizione a stress,batteri o virus; la deforestazione, la distruzione della fauna e l'abbassamento delle faldefreatiche continuano. A nessuno piace mangiare cibo contaminato e privo di sapore, bereacqua inquinata, respirare veleni e avere una stratosfera deteriorata; rifiutiamo la crudeltàverso il bestiame finalizzata a ottenere maggiori guadagni o il sacrificio degli animali dalaboratorio in nome della ricerca. Ma è questo ciò che oggi abbiamo. L'uomo è ben lungidall'essere un uomo sapiens (uomo saggio) tanto quanto è lontano da rendersi conto che laScientia Sacra è la scienza MAESTRA. E se non ne faremo un uso corretto, tutto andrà in rovina.

Questi Notiziari sono incentrati sul concetto di AIUTO tramite la stessa energia utilizzata daGesù, e allo scopo che Egli aveva in mente. E' opportuno ricordare che, come la guarigionedelle malattie era un semplicemente qualcosa di accessorio nell'ambito del Suo messaggio, lostesso si applica per Vita Fons II. La sua azione è quella di migliorare il rapporto tra lo spiritoe in Nucleo Divino presente in tutte le cose. Meister Eckhart affermava: "Dio è la parte più intima di tutte le cose" (un concetto alla base ditutte le culture). Vita Fons II ci aiuta a entrare in sintonia con questa verità fondamentale euniversalmente riconosciuta.

Che il tipo di energia utilizzata da Cristo sia stata codificata all'interno di pratici vettori (acqua,lozione, olio, ecc.) è appurato dai risultati su vasta scala raggiunti grazie questi tramiti deldivino.

La scienza medica è così ossessivamente impegnata nello sforzo di curare le singole malattieche non riesce a vedere la ripetitibità, e quindi la scienza, alla base sia dei miracoli di Cristoche di Vita Fons II. Sebbene i problemi per i quali si ha bisogno di Aiuto non siano collegatitra loro in senso medico, un'unica energia, utilizzata in un unico modo, è applicabile a tuttiquanti. Le lettere seguenti mostrano che, mentre per Vita Fons II non è mai necessaria unadiagnosi, le guarigioni sono coerenti con il messaggio che Cristo ha cercato di trasmetterci:condizioni molto auspicabili possono avere il sopravvento sulle condizioni nelle qualieffettivamente viviamo. E per quanto concerne l'esigenza di rapidità dei risultati, è importantenotare che molte guarigioni avvengono velocemente.

(1) "La pomata è stata straordinariamente efficace per i miei due gemelli quando avevano lecoliche e piangevano in continuazione. L'effetto è stato immediato. (2) Avevo già cominciatoad applicarmela sul ventre e sui chakra non appena mi ero accorta di essere incinta e hocontinuato fino al momento del parto. [Con una sola applicazione al giorno] ho avuto unagravidanza perfetta e (3) due bambini stupendi (4) mi sono ripresa molto rapidamente [dallastanchezza e], (5) non mi è rimasto alcun segno di smagliature. Niente male per una 39enne alla prima gravidanza ...".

(6) " ... Lo scorso autunno ho esaurito tutto il mio Vita Fons II per curare la corteccia di ungiovane alberello distrutta dalla violenza di un montone inferocito... Questa primavera lapiantina si era completamente ripresa ed è quasi un miracolo, poiché in alcuni punti la corteccianon esisteva pressoché più, in quanto era stata strappata dalla base alla sommità, praticamentesull'intera circonferenza". [Un evento simile significherebbe la morte diqualsiasi alberello].

(7) "Avevo una piaga sul braccio che continuava a sanguinare e non si rimarginava mai. E'stata mia sorella a suggerirmi la pomata Vita Fons II [Indubbiamente la donna era consciadella possibilità di sostituire ciò che è sgradito con l'ideale]. Ho applicato la pomata tre volte al giorno: dopo 24 ore il dolore ha cominciato a diminuire e dopo 5 giorni la piaga era scomparsae non si è più riformata".

(8) "Qualche mese fa mio nipote si è precipitato in casa in lacrime. Gli era entrata della terranell'occhio e, visto che il bambino si era sfregato con le mani, la palpebra appariva arrossata egonfia e l'occhio lacrimava copiosamente. Ho risciacquato l'occhio con acqua corrente e l'hopulito con estratto di amamelis, ma non è servito a nulla. Quindi ho immerso un batuffolo dicotone nel fluido Vita Fons II e l'ho appoggiato sull'occhio del bambino. Dopo un minuto lui ha spostato il batuffolo di cotone e mi ha chiesto "Come hai fatto? E' una magia!". L'occhioera tornato normale — niente più dolore, né arrossamento, né gonfiore".

(9) "Giovedì scorso una mia amica stavo potando un ramo particolarmente spesso ed elastico,quando le cesoie le sono sfuggite di mano e le sono cadute con la lama proprio sulla punta delpiede. La ferita sanguinava copiosamente. La poveretta soffriva molto e non riusciva amuovere le dita [circostanza che lascia supporre la presenza di una lesione ai tendini]. Quando ha smesso di sanguinare, ho applicato sulla ferita la pomata Vita Fons II e le ho messoun cerotto. Un'ora e mezza più tardi, quando il piede è stato esaminato presso l'ospedale diCheltenham, la ferita si era già [visibilmente] rimarginata e stava guarendo. L'infermiera hasottolineato come la ferita apparisse pulita e ha affermato che non sarebbe stato necessarioapplicare punti di sutura [un risultato molto comune quando si usa Vita Fons II]. Il mattino[successivo] non c'era più alcun segno di contusione e la mia amica riusciva a muovere le dita.Sebbene il piede le facesse ancora male, è riuscita a indossare le scarpe e recarsi al lavoro,dove è costretta a stare in piedi tutto il giorno. Il sabato seguente ha potuto andare a farespese con la famiglia. Oggi [due giorni e mezzo dopo l'incidente] sul piede le è rimasta solouna sottile linea rossa e un leggerissimo gonfiore. Abbiamo applicato la pomata Vita Fons IIdue volte al giorno". [Se fosse stata applicata più spesso, la guarigione sarebbe stata ancor più rapida. Vedere punti (1) e (8) precedenti e le nostre istruzioni per l'uso].

(10) "Traggo enorme giovamento dall'uso di Vita Fons II [in gocce] che inserisco negli occhi ogni due ore. Ho 91 anni e vivo da solo".

Alcuni, con un'idea molto precisa della natura di Vita Fons II, scrivono:

(11) "Da tempocombatto contro i virus presenti in questo orribile edificio [legionella?] e i vostri prodotti misono molto utili.

(12) "Inoltre, ho sofferto per molti anni di un'infezione provocata da un fungo sotto entrambe le unghie degli alluci — con la vostra pomata sono guarito ... ora le unghie sono forti e hanno un aspetto sano! Il vostro libro "The True Reality" mi ha davvero aperto gli occhi. Tutto è così chiaro. Grazie per tutto quello che fate. La terra e noi stessi ne abbiamo bisogno. Cari saluti a tutti e auguri per il vostro lavoro ".

Coliche dei neonati; gravidanza; lesioni alla pelle; rapida ripresa dal parto; ricrescita di rami dialberi; una ferita profonda e sanguinante; una cornea danneggiata; la necessità di un sistemaimmunitario efficiente e un'infezione provocata da un fungo: è vero questi problemi non hannoniente in comune, eccetto la necessità di un Aiuto, che è più importante del trauma in sé. E'evidente che l'energia numinosa di Vita Fons II è in grado di fornire tale Aiuto: chefondamentalmente consiste nell'aiuto a raggiungere l'armonia con il desiderio del Verbo cheTutto sia perfetto. La ripetibilità che emerge da questi racconti è la prova che una ScienzaMaestra, una Scientia Sacra, ha agito su tutta questa serie di traumi.

La lettera seguente indica come utilizzare il prodotto nel modo migliore ed evidenza l'Aiutounico, prezioso e profondo che i preparati sono in grado di fornire:

(13) "Uso anche il preparato liquido e in polvere tutti i giorni e [dal momento che ormai ne ho una discreta esperienza] mi ritengo davvero fortunata ad essermi imbattuta nei vostri prodotti".

L'uso di Vita Fons II consente allo Stato di ridurre le spese per i ricoveri ospedalieri e per ifarmaci che aumentano in modo esponenziale per quasi tutti i casi trattati. Nel nostro Paese (oin qualsiasi altro che utilizzasse Vita Fons II nella maniera corretta, come le personeprotagoniste delle storie che vi abbiamo appena raccontato) potremmo pagare molte menotasse, potendoci contemporaneamente permettere polizia, ambulanze e vigili del fuoco piùefficienti anche nei piccoli centri; avremmo strade in buone condizioni e trasporti pubbliciadeguati; potremmo fare a meno degli allevamenti di tipo industriale ed evitare l'esportazionedi animali vivi; potremmo infine chiudere tutti i laboratori dove si pratica la vivisezione. Gliesperimenti condotti nell'intera Gran Bretagna, in tutta Europa, negli USA, in Canada e inAfrica dimostrano come nei centri dove viene utilizzata energia numinosa, il raccolto, oltre adessere nettamente aumentato, è stato caratterizzato da una rigogliosità e una vitalità (e da unvalore nutritivo) eccellenti. Poiché, quando gli viene fornita energia numinosa, il terrenodiventa realmente fertile, molti dei prodotti di cui ci nutriamo potrebbero essere coltivatilocalmente e in modo esclusivamente biologico. Potremmo inoltre bere acqua del tutto priva diinquinanti. Ma al momento la Gran Bretagna non può permettersi tutto ciò, poiché è impegnataa mantenere in essere un Servizio Sanitario Nazionale schiavo di farmaci che cercano disopprimere le singole malattie invece di apportare energia numinosa per combattere il dolore ela malattia — che hanno sempre origine dall'allontanamento da Dio.

Il motivo per cui Cristo si è servito dei miracoli e il risultato che Vita Fons II cerca direalizzare, è l'instaurazione del Regno di Dio sulla Terra, che significa NIENTE PIÙ tenebre, dolore, sofferenza e perdita. Questo obiettivo potrà essere raggiunto accettando l'insegnamento di Cristo che comprendeidee e concetti essenziali per le persone che sono costituite da corpo, anima, spirito e cervello,emozioni e mente, i quali devono tutti cooperare in armonia e aiutandosi reciprocamente nellarealizzazione dell'affinità con Cristo.

Vita Fons II può favorire l'instaurazione del Regno di Cristo in quanto aumenta laconsapevolezza di come sia possibile amare e servire Dio in maniera più perfetta, completa edefficace; inoltre, ci mette in grado di trattare tutti gli esseri viventi nel modo in cui Dio litratterebbe. Preghiamo Dio di aiutarci e sostenerci. Ogni elemento del creato ha bisogno del nostrosostegno ed è ragionevolmente e legittimamente alla ricerca della Gioia e del Benessere.

Pochissimo tempo fa ho ricevuto una lunga lettera da una signora con una formazionescientifica, della quale cito alcuni passi. Lei e il marito hanno cominciato a usare Vita Fons IIperché desideravano avvicinarsi maggiormente a Dio. Quella secondaria fonte di vita che è VitaFons II è riuscita a risolvere i gravi problemi intestinali di cui l'uomo soffriva e a evitareun'operazione al cuore (in una cartolina inviata di recente, la signora mi annuncia che il marito:"Scala le montagne come un giovanotto"). Impressionata, la signora ha deciso di sperimentare l'effetto di Vita Fons II nel giardino e hascoperto che gli uccellini vi facevano visita molto più spesso di prima. I risultati sulle piantesono stati stupefacenti. Ha inoltre scoperto che la propria capacità di risolvere i problemi eramolto aumentata e che si estendeva dalle persone alle cose, migliorando addirittura la suaabilità nel riparare i guasti al computer. Il livello delle sue interazioni con il resto delle cose eraprogredito, consentendole di esprimere il suo potenziale nei risultati che otteneva manipolandomacchine fotografiche, pellicole e carta — tutto ha operato in modo sinergico per rivelare veritàspirituali precedentemente sconosciute alla mente umana. Questi risultati incredibili sono statiottenuti perché, esattamente come il Prince of Wales Trust nei confronti dei giovani, è statadata alla Materia l'opportunità di esprimere il proprio potenziale (osservate quello che laMateria (sotto forma dei preparati Vita Fons II) fa per ripristinare le legittime condizioni diogni essere che striscia sulla terra).

Questa signora è una persona responsabile, consapevole del significato della parola scritta, madesiderosa di registrare le proprie scoperte. Desidero sottolineare che in questo non è stata influenzata da nessuno. Commentando quello che sembra essere il primo passo da duemila anni per introdurre laScientia Sacra scrive:

"Vita Fons II è un organismo vivente" — tutte le forme, organizzazioni, idee e concetti vivono e sono soggetti sia alla Scientia Sacra che alla vita nel mondo fisico — "Sebbene non possano essere visti tramite un microscopio e malgrado la loro azione risulti invisibile, i suoi effetti sono precisi ed evidenti. Riporta indietro le lancette dell'orologio invertendo il processo di degenerazione [Molti dei miracoli di Gesù furono delle "guarigioni"]. Nient'altro... potrà mai nemmeno scalfirlo. La vastità e l'Universalità delle sue proprietàsaranno di immenso giovamento a questo mondo.

"Ora so che si tratta dello strumento di Cristo e dello Spirito Santo e la ragione per cui lo so èperché semplicemente l'ho sperimentato".

"Sono assolutamente certa della realtà dell'evento a cui abbiamo assistito ... il vostro lavoro è laParola di vita, la Gnosi e il Pane dal cielo. Ogni cosa di cui parlate si inserisce nella miglioretradizione della Gnosi Universale ma mi chiedo se la maggioranza delle persone sia in grado dicomprendere ciò che viene loro messo a disposizione. Speriamo di riuscire a evitare leconseguenze veramente tragiche dell'incomprensione umana e auguriamoci che qualchepersona di valore possa favorire Vita Fons II e quindi salvare la situazione".

Così sia. Migliaia di individui hanno già capito, ma abbiamo bisogno di almeno sette o ottomilioni di persone per cambiare le cose. Per favore, aiutateci a raggiungere questa cifra.L'ideale può diventare reale. E' nostro dovere nei confronti di coloro che hanno rischiato laloro vita per assicurare che il messaggio di Gesù Cristo giungesse fino a noi. Non possiamolasciare che esso muoia insieme a noi e all'ecosistema in rapido deterioramento. La ripetibilitàdegli straordinari risultati di Vita Fons II evidenzia l'esistenza di una Scienza Maestraapplicabile a tutti i regni della Natura. Se non faremo così, tutti andrà in rovina. Se ce neserviremo, la vita sarà meravigliosa per ogni essere vivente che striscia sulla terra (Genesi1:28).

I preparati Vita Fons II non hanno proprietà mediche.
Raggiungono il loro effetto risvegliandola consapevolezza della Perfezione
e delle Possibilità intrinseche di cui l'umanità è Consapevoleda migliaia di anni.

(c) Elizabeth Bellhouse Foundation 2000


Gli stampati di questi Notiziari (in Inglese, Francese e Italiano) sono disponibili alsottoindicato indirizzo, gratuitamente. (Una busta con francobollo e Vs. indirizzo prestampatoci aiuterebbe). Per avere il nome del distributore locale di Vita Fons II, prego spedirci un

e–mail con il vs. nome e indirizzo completi

o scrivere a:

The Elizabeth Bellhouse Foundation,
Combe Castle, Elworthy,
Taunton, Somerset,
England TA4 3PX.



Natale 2000
Pasqua 2000
Natale 1999
Vita Fons II
La Fondazione


(1) Il titolo completo è "Apocalisse di San Giovanni" e consiste nel racconto postumo dellaRivelazione fatta da Dio a Gesù Cristo e che San Giovanni fu incaricato di scrivere epubblicare.

(2) Vernon Coleman MB, ChB, DSc. Molti (compresi i sostenitori dello yoga) affermanopraticamente la stessa cosa.

(3) Direttore dell'Institute of Antiquity and Christianity dell' UNESCO; Segretario dell'InternationalCommitee for the Nag Hammadi Codices e direttore della "The Nag Hammadi Library" (ISBN 0-06-066934-9), ritenuta essere una biblioteca creata da una comunità gnostica. Molti deidocumenti contenuti in questa biblioteca hanno un'impronta decisamente cristiana, ma incontraddizione con gli insegnamenti della Chiesa, in essi si sostiene che Gesù non sia venutoper salvarci dal peccato, bensì come guida per raggiungere la consapevolezza spirituale. E'chiaro che entrambe queste posizioni sono veritiere.


Gli stampati di questi Notiziari (in Inglese, Francese e Italiano) sono disponibili alsottoindicato indirizzo, gratuitamente. (Una busta con francobollo e Vs. indirizzo prestampatoci aiuterebbe). Per avere il nome del distributore locale di Vita Fons II, prego spedirci un

e–mail con il vs. nome e indirizzo completi

o scrivere a:

The Elizabeth Bellhouse Foundation,
Combe Castle, Elworthy,
Taunton, Somerset,
England TA4 3PX.



Natale 2000
Pasqua 2000
Natale 1999
Vita Fons II
La Fondazione